Ad ogni lavoro il suo filato

Ad ogni lavoro il suo filato

filato macchine da cucire

Senza di loro le nostre creazioni non potrebbero prendere vita, oltre al fatto che possono renderle davvero creative. Stiamo parlando dei filati, elementi imprescindibili del lavoro di cucito.

La scelta del filato non è da sottovalutare: è ciò che determina la qualità del nostro prodotto, nonché la sua resistenza nel tempo.

Dunque, come orientare la scelta del filo in base al nostro progetto?

Pochi fili ma buoni

Se non siamo ancora molto pratici di cucito è bene tenere a mente che tanti filati possono risultare difficoltosi da gestire. Cominciamo da una, massimo due, tipologie per prendere confidenza con i materiali e poterli sfruttare al meglio. 

Alcuni filati base da cui potremmo cominciare si trovano qui

Cucito, ricamo o tagliacuci?

Il tipo di filo, poi, si sceglie in base a ciò che progettiamo di creare. Se stiamo progettando di cucire un capo a macchina, la nostra scelta si orienta su filati di poliestere, non troppo leggeri ma nemmeno troppo pesanti. Se decidiamo di cucire a mano, possiamo valutare anche fili di cotone, di nylon per capi più leggeri, o in seta. 

Confronta i filati da cucito qui

Se vogliamo ricamare la tipologia di filo cambia. Occorrono filati più spessi, capaci di risaltare sulla nostra creazione, tra cui la viscosa e, perché no, la lana. ll ricamo ci permette di sbizzarrirci creativamente: i filati possono essere di diversi colori, metallizzati, scintillanti o perlati. 

Dai un’occhiata ai nostri filati da ricamo

Per il tagliacuci, invece, si utilizzano filati in viscosa o poliestere. Ma attenzione: in base al loro spessore, non tutti sono adatti alle macchine da cucire. Chiediamo sempre conferma al venditore!

Qui trovate i filati per il tagliacuci

Attenzione ai colori

Benché il cucito sia un’attività piuttosto libera in quanto ad estetica dei prodotti, anche i colori necessitano di attenzione se vogliamo ottenere un buon risultato.

I colori chiari sono più visibili sui tessuti. Conoscere questa loro caratteristica può tornarci utile qualora non disponessimo di sufficiente filato per continuare il nostro lavoro: in questi casi è opportuno puntare su tonalità più scure, per evitare di rovinarlo. 

Ora che abbiamo una panoramica sulle tipologie di filato occorrenti, possiamo cominciare a creare. Non hai ancora comprato il filo? No problem: qui trovi il nostro kit per cucito e ricamo. Buon lavoro!

Non ci sono commenti. Scrivi il primo! :)

Commenta